+39 0972 85 148 info@otticaricciuti.it

Quanti di voi si riconoscono in questa immagine?

Scorrendo gli articoli di google news mi sono soffermata a guardare queste immagini, che inizialmente mi sembravano degli scatti fotografici sfocati. Ho pensato: “è ciò che vedo quando non porto gli occhiali o le lenti a contatto!”.

E invece, questa volta, avevo visto male! Philip Barlow, artista sudafricano, si è chiesto come vede un miope e questa curiosità l’ha resa “visibile” in 10 dipinti ad olio. L’effetto è proprio quello di una persona miope che guarda il mondo senza occhiali.

Il mio mondo, poiché sono miope e non di poco!

E voi? Vi siete chiesti com’è il mondo dei miopi?

Sfocato, indistinto, questo è il mondo che circonda chi ha problemi di vista. La miopia, insieme all’ipermetropia e all’astigmatismo è uno dei difetti refrattivi più diffusi: chi è miope vede sfocato da lontano e bene da vicino.

Nell’occhio miope i raggi luminosi che provengo degli oggetti non si formano esattamente sulla retina ma davanti: il fuoco dell’immagine cade davanti al piano retinico e di conseguenza sulla superficie retinica si forma un’immagine sfocata.

Questo può accadere perché la curvatura della cornea o del cristallino è maggiore rispetto alla norma o perché il bulbo oculare risulta essere un po’ più lungo del normale. In genere la miopia può svilupparsi fin dall’infanzia e varia nel corso del tempo; si misura in diottrie e si classifica in:

  • Lieve sino a 3 diottrie.
  • Moderata da 4 a 6 diottrie.
  • Elevata, se è maggiore di 6 diottrie.

Bastano poche diottrie senza occhiali o lenti a contatto affinché un soggetto miope si senta perso nella nebbia.

In base all’entità della miopia e al singolo caso si possono intraprendere diversi percorsi, a partire dall’uso di semplici occhiali con lenti di tipo negativo, geometricamente classificate come divergenti, che riportano l’immagine sulla retina. Una seconda possibilità è l’uso di lenti a contatto, che vengono scelte con materiale e geometria adeguata al soggetto dopo alcune prove effettuate dal professionista di riferimento.

Si può ricorrere a trattamenti ortocheratologici (una tipologia di lenti a contatto notturne), fino all’impiego della chirurgia refrattiva.

Per preservare la salute oculare la regola generale è la prevenzione, anche attraverso buone abitudini:

Aumentare il tempo trascorso all’aria aperta ogni giorno: la luce naturale e gli spazi aperti influiscono positivamente sull’occhio.

Limitare il tempo dedicato allo smartphone, agli schermi in generale e alle attività svolte da vicino (oltre a quelle dedicate al lavoro o allo studio). Effettuare regolarmente un controllo visivo. I bambini in età prescolare dovrebbero effettuare un controllo dell’efficienza visiva almeno una volta l’anno (non mi stancherò mai di ricordarlo). Correggere la miopia in tempi adeguati permette al soggetto di avere un grande vantaggio sulla progressione della stessa, specialmente durante l’età dello sviluppo.

Assicurarsi di avere una buona illuminazione nelle attività di lettura o nei lavori da vicino. Da oggi forse sarà più semplice riconoscere il “tizio” che vi saluta dall’altra parte della strada!

Ottica Ricciuti


Grazie ad una vasta gamma di occhiali, la nostra proposta, sempre in linea con gli stili e le tendenze del momento, è rappresentata da prodotti di design, originali e ricercati, ma senza perdere di vista i classici “evergreen”.

Seguici sui nostri social


Numero WhatsApp


Per informazioni chiamare e/o inviare un messaggio al numero Whatsapp:

3490864321

© Tutti i diritti riservati - Ottica Ricciuti | P.IVA 01692010760 | Progetto a cura di Deraweb | Un brand Sundera S.r.l.

Please follow and like us:

Pin It on Pinterest

Share This