+39 0972 85 148 info@otticaricciuti.it

Doveva essere stato un giorno di primavera del 1993, uno dei tanti in cui la luce inizia a diventare più intensa e, quella nebbiolina che avvolgeva la mia vista a diventare sempre più fastidiosa, ecco, in quel giorno dentro di me cominciò a prendere forma l’idea che, probabilmente quel fastidio si sarebbe potuto correggere solamente indossando gli occhiali da vista, ma che, solo una visita specialistica avrebbe potuto confermare e prescrivere come necessari, cosa che realmente accadde nel giro di pochi giorni.

Erano anni in cui, gli occhiali erano visti esclusivamente come strumento per correggere disturbi della vista, c’era una certa diffidenza, tant’è che a volte si veniva etichettati e bollati come diversi ma, avevo un’idea degli occhiali molto fantasiosa e, giusta o sbagliata che fosse, credevo nel mio immaginario che grandi personaggi della storia li avessero indossati.

Quell’oggetto di metallo, così strano, dopo un approccio difficoltoso, con il tempo divenne il mio migliore amico, lo proteggevo in ogni dove e me ne prendevo cura, l’ultimo gesto della giornata ed il primo di quella nuova erano rivolti ad esso, diventò insostituibile, una parte imprescindibile di me, fino a creare un legame indissolubile.

Flor e Linda, quando si è ancora adolescenti e piuttosto fragili non avendo maturato un proprio carattere, avrebbero potuto ricoprire un ruolo socialmente rilevante, l’esistenza di due personaggi noti dei fumetti ne avrebbe facilitato l’avvicinamento a quel mondo, ci saremmo sentiti un po’ meno soli e in un certo senso quasi protetti in un periodo transitorio che molti anni dopo avrebbe portato il mondo degli occhiali a diventare un must, oltre che uno strumento correttivo, un dettaglio per arricchire la propria persona ed indirettamente, a lasciar trasparire sfumature della propria personalità, perché in fondo, gli occhiali, qualunque essi siano, sono espressione di essa.

Quasi dimenticavo, gli occhiali ad oggi, sono ancora i miei migliori amici e, Flor e Linda, sono sulla buona strada per diventarlo.

Claudio Di Vito

Please follow and like us:
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

Pin It on Pinterest

Share This